The Immigration Story of Michele Fulcro (Italian immigrant) (Museum use only)

Category: 
Culture : 
Country of Origin: 
Port of Arrival: 
Language: 
Italian
Creative Commons: 
Restricted
Accession Number: 
S2017.955.1
Story Text: 

20 febbraio 2003
6 gennaio 1951. Con tanta allegria parto da Napoli nella bella Vulcania.
Dopo 10 giorni di mare arrivo ad halifax ed a sbarcare c’era molto freddo: così la sera del 16 gennaio presi il treno per Montreal. Era di notte ma questo treno stava quasi sempre fermo non si vedeva altro che neve. Finalmente dopo 24 ore arrivo a Montreal la sera del 18 gennaio. Il freddo era terribile.
Fortuna che avevo un parente di mia moglie così fui ospitato a casa sua.
Dopo due giorni mi trovai un lavoro dove macinavano ferro e carbone. Ero molto triste di come ero sporco. Tutte le sere mi facevo il bagno ma ero sempre sporco. Avevo mia moglie con due figli in Italia e gli dissi che qui non mi piaceva. Lei mi rispose: “come mai? hai avuto la fortuna di venire in Canada, deve piacerti!” e così per mezzo di una associazione cattolica subito feci venire pure mia moglie con i due bambini. Io non avevo soldi così mi prestarono e col tempo li pagai senza interessi e per mezzo del Corriere italiano ( sono tanti anni che lo ricevo a casa ) mi trovai il lavoro molto meglio. Grazie sempre a questo giornale che mi ha dato molte esperienze e così dopo tanti sacrifici ora tutto bene. Ho tre figli sposati, stanno bene con le loro famiglie. Saluti,
Michele fulcro